Terapia manuale – manipolazione fasciale (Metodo Stecco)

La fascia è un tessuto connettivo che avvolge i muscoli del corpo per coordinare l’atto motorio in tutte le sue variabili. Questo tessuto può densificarsi per traumi o posture sbagliate e creare molti problemi che si manifestano in primis attraverso il dolore. Con la manipolazione fasciale si può restituire fluidità al movimento e assenza di dolore, che non è più inteso come malattia (da aggirare con l’uso di analgesici) ma come informazione utile per impostare un trattamento personalizzato che riporta l’intero organismo al suo equilibrio fisiologico.

Subito dopo la seduta di trattamento, il dolore diminuisce notevolmente mentre si ottiene un recupero  dell’escursione articolare e della forza muscolare. Dopo alcuni minuti comincia la fase reattiva infiammatoria innescata dal trattamento manuale in specifici punti del corpo (selezionati in base a una serie di valutazioni) che permette alla fascia e alle fibre collagene il corretto rimodellamento. Questa fase, necessaria al raggiungimento dell’equilibrio fisiologico precedente all’infiammazione, può durare fino a 48 ore.
Il numero di sedute necessarie dipende dal tipo di disturbo.

La tecnica di manipolazione fasciale secondo Stecco è un metodo scientifico, che può vantare numerose pubblicazioni scientifiche a conferma della propria efficacia.

Le pubblicazioni sono consultabili a questo link

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?term=fascia+stecco